Город: Москва
Ваш регион
8 800 300-65-10
Город: Москва
Ваш регион
8 800 300-65-10

Effetto Covid19: raddoppia il costo della gomma, aumentano i prezzi dei pneumatici, diminuisce l’offerta


Nel fare gli auguri di inizio anno sulla piattaforma Linkedin, Sam Lai, direttore marketing e comunicazione di CITEXPO (China International Tire Expo), ha fatto un’analisi dell’effetto della pandemia sul mercato dei pneumatici.


In attesa della ripresa dell’economia, dopo la campagna vaccinale, Lai sottolinea che l’effetto più evidente delle restrizioni e dell’interruzione delle catene di approvvigionamento è una forte tendenza all’aumento dei prezzi.


“Praticamente – dice il manager cinese – ogni singola azienda di pneumatici cinese ha aumentato i prezzi al 1° gennaio 2021: ZC Rubber del 3-4%, Triangle Tire del 3%, Double Coin del 4-5%, LingLong del 2-5% sia per PCR che per TBR, Kenda del 3%, Sailun del 3%, ZhongYi del 2-3%, JianXin del 3-5% e così via”.


L’effetto lievitazione listini non riguarda però solo i marchi cinesi e Lai cita infatti, come esempio, anche Bridgestone, Sumitomo Rubber, Goodyear America. Come applicazioni, invece, Lai nota un incremento maggiore nel segmento dei pneumatici industriali, seguito da quelli commerciali e, solo dopo, quelli consumer, aggiungendo che si aspetta altri aumenti anche nella seconda metà dell’anno.


La ragione principale di questo incremento generalizzato dei listini è l’aumento dei prezzi delle materie prime. In particolare, il costo della gomma naturale dal 1° aprile 2020 è quasi raddoppiato, mentre il petrolio è tornato sopra i 50 dollari a barile. Si aggiungono poi i prezzi del carbon black e dell’acciaio, che – secondo i dati riportati dal direttore della fiera cinese – sono aumentati rispettivamente del 50% e del 30% nella seconda metà del 2020.


A peggiorare la situazione, ci sono state e ci sono le interruzioni nella catena di approvvigionamento, con fabbriche chiuse e blocchi alle frontiere, che hanno influenzato sia la produzione che la logistica. Lai cita, ad esempio, l’impossibilità dei raccoglitori del Laos e del Myanmar di recarsi nelle piantagioni di gomma thailandesi, per il blocco del confine. Inoltre, i provvedimenti per tenere sotto controllo l’inquinamento atmosferico in Cina, hanno costretto, durante l’inverno, alcune fabbriche a ridurre la produzione e pertanto restringere l’offerta.


L’augurio amaro di inizio anno, si conclude con un invito a partecipare alla 18° edizione di Citexpo (China International Tire Expo), che si terrà dal 16 al 18 agosto 2021 a Shanghai in Cina. “Temo che nel 2021 i prezzi dei pneumatici aumenteranno ulteriormente e che l’offerta disponibile potrà ridursi”, dice Lai. “Per questi motivi, diventa ancora più importante seguire il mercato da vicino e rimanere in contatto con i fornitori, in modo da essere preparati per affrontare il 2021”.